28 Maggio 2024

Guerra Israele-Hamas: Come e Perché è Iniziata

La guerra tra Israele e Hamas è il risultato di decenni di tensioni storiche, politiche e territoriali. Le profonde divisioni ideologiche e le continue azioni militari da entrambe le parti hanno reso estremamente difficile la risoluzione del conflitto. La situazione rimane una delle più complesse e dolorose del mondo contemporaneo, con un urgente bisogno di soluzioni pacifiche e sostenibili per il futuro della regione.

Guerra Israele-Hamas Come e Perché è Iniziata

Guerra Israele-Hamas Come e Perché è Iniziata

La guerra tra Israele e Hamas è uno dei conflitti più complessi e duraturi del Medio Oriente. Questa guerra ha radici profonde che risalgono a decenni di tensioni, lotte territoriali, e differenze ideologiche. Per comprendere come e perché è iniziata, è necessario esplorare il contesto storico, politico e sociale che ha portato all’escalation del conflitto.

Guerra Israele-Hamas: Come e Perché è Iniziata

Radici Storiche del Conflitto

Il conflitto israelo-palestinese ha origini nella fine del XIX e inizio del XX secolo, quando l’immigrazione ebraica in Palestina aumentò, alimentata dal movimento sionista che cercava di stabilire una patria ebraica. La tensione tra la popolazione ebraica e quella araba palestinese crebbe, portando a violenze intermittenti.

Nel 1947, le Nazioni Unite proposero un piano di partizione per creare stati arabo e ebraico separati. Gli ebrei accettarono il piano, mentre gli arabi lo rifiutarono, portando alla guerra del 1948-49 dopo la dichiarazione di indipendenza di Israele. Questa guerra, che vide la vittoria di Israele, causò lo sfollamento di centinaia di migliaia di palestinesi, evento che i palestinesi chiamano Nakba, o “catastrofe”.

La Nascita di Hamas

Hamas, acronimo di “Movimento di Resistenza Islamica”, è stato fondato nel 1987 durante la Prima Intifada, un’insurrezione palestinese contro l’occupazione israeliana. Hamas combina il nazionalismo palestinese con l’Islamismo, rifiutando l’esistenza di Israele e cercando di stabilire uno stato islamico in tutta la Palestina storica.

Fattori Scatenanti del Conflitto

Occupazione e Insediamenti: Uno dei principali punti di contesa è l’occupazione israeliana dei territori palestinesi (Cisgiordania, Gerusalemme Est e Gaza) e la continua espansione degli insediamenti israeliani, considerati illegali dal diritto internazionale ma sostenuti da Israele.

Blocco di Gaza: Dopo che Hamas ha preso il controllo della Striscia di Gaza nel 2007, Israele e Egitto hanno imposto un rigido blocco sul territorio, limitando fortemente il movimento delle persone e delle merci. Questo ha creato una crisi umanitaria che ha alimentato l’odio e la rabbia contro Israele.

Attacchi e Ritorsioni: Il conflitto è caratterizzato da un ciclo continuo di attacchi e ritorsioni. Hamas ha lanciato migliaia di razzi contro le città israeliane, mentre Israele ha risposto con operazioni militari mirate a distruggere le infrastrutture di Hamas e a fermare il lancio di razzi.

Guerra Israele-Hamas: Eventi Recenti

La tensione è esplosa in maniera significativa diverse volte negli ultimi anni. Ogni episodio è stato scatenato da una combinazione di eventi locali e internazionali, comprese le dispute su Gerusalemme, le elezioni palestinesi, e le politiche israeliane riguardanti i luoghi sacri.

Ad esempio, nel maggio 2021, le tensioni legate allo sfratto di famiglie palestinesi dal quartiere di Sheikh Jarrah a Gerusalemme Est e le restrizioni nei pressi della Moschea di Al-Aqsa hanno portato a scontri violenti. Hamas ha lanciato razzi verso Israele, che ha risposto con massicci bombardamenti su Gaza, portando a una guerra di undici giorni che ha causato centinaia di morti e migliaia di feriti, per lo più tra i palestinesi.

Guerra Israele-Hamas: Come e Perché è Iniziata

La guerra tra Israele e Hamas è il risultato di decenni di tensioni storiche, politiche e territoriali. Le profonde divisioni ideologiche e le continue azioni militari da entrambe le parti hanno reso estremamente difficile la risoluzione del conflitto. La situazione rimane una delle più complesse e dolorose del mondo contemporaneo, con un urgente bisogno di soluzioni pacifiche e sostenibili per il futuro della regione.

About The Author